ConnettivinaBio Plus - Per lesioni che presentano un elevato rischio di infezione.
15620
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15620,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-15.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Prodotti

Per lesioni che presentano un elevato rischio di infezione.

CONNETTIVINABIO PLUS, grazie all’associazione di Acido Ialuronico 0,2% preparato con metodo biofermentativo e Sulfadiazina Argentica 0,1%, agente antimicrobico, può essere utile nel trattamento di lesioni acute e croniche ad alto rischio infezione.

La Sulfadiazina Argentica aiuta a prevenire la contaminazione di batteri e funghi, migliorando la capacità dell’Acido Ialuronico di supportare la guarigione e la riepitelizzazione dei tessuti.
Queste caratteristiche permettono di cambiare la medicazione una volta al giorno, riducendo la possibilità di contaminazione della ferita.

METODO BIOFERMENTATIVO

L’Acido Ialuronico è ottenuto dalla fermentazione di particolari batteri (Streptococcus Equi), alimentati in un brodo di cultura vegetale e specializzati nella sintesi di questa molecola.
Ciò consente di ottenere un concentrato di Acido Ialuronico e di ridurre l’uso di solventi chimici nei processi industriali di purificazione, limitando gli impatti ambientali.

Al termine del processo produttivo, l’Acido Ialuronico raggiunge un grado elevato di purezza.

CONNETTIVINABIO PLUS

crema-e-garza

CONNETTIVINABIO PLUS è disponibile in crema da 25 g, per lesioni di piccole dimensioni, e nella confezione da 10 garze per lesioni più estese.

MAGGIORI INFORMAZIONI

documento

Leggi il foglietto illustrativo e il modo d’uso di CONNETTIVINABIO PLUS Crema.

Leggi il foglietto illustrativo e il modo d’uso di CONNETTIVINABIO PLUS Garze.

Sono dispositivi medici CE 0459. Leggere attentamente le avvertenze o le istruzioni per l’uso. Aut. Pubb. 31/05/2018