Ferite superficiali - Cosa devi sapere - I nostri suggerimenti
15698
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15698,page-child,parent-pageid-15668,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-15.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Pelle danneggiata

ferite-superficiali-icona

FERITE
SUPERFICIALI

Tagli, graffi, sbucciature… alzi la mano chi non ha mai avuto a che fare con una piccola lesione cutanea.

Tra le più frequenti troviamo le ferite da taglio, causate da oggetti come coltelli, vetro o rasoi, che si caratterizzano per i margini netti e l’immediata fuoriuscita di sangue.

Chiodi o aghi provocano ferite da punta, meno estese ma a volte più profonde, mentre oggetti dai bordi irregolari o il morso di un animale possono causare ferite lacere (o lacero-contuse).

Altri eventi comuni sono le lesioni dovute allo sfregamento con una superficie dura, ad esempio il terreno, che provocano l’asportazione degli strati superficiali dell’epidermide: si parla di escoriazioni se vi è fuoriuscita di sangue, altrimenti di abrasioni.

Attenzione all’infezione! Tutte le ferite, specie se non correttamente deterse e disinfettate, o in situazioni di basse difese immunitarie e malattie croniche, sono a rischio di infezione. Un’eventualità che va assolutamente evitata, per non compromettere i processi di guarigione.

Suggerimenti

  • Non toccare la ferita con le mani sporche.
  • Comprimere con un panno per arrestare l’eventuale fuoriuscita di sangue.
  • Detergere bene con acqua corrente e asciugare con una garza pulita.
  • Rimuovere qualsiasi impurità o eventuali corpi estranei (terra, sabbia, schegge, etc).
  • Distribuire un disinfettante su tutta l’area interessata con l’aiuto di una garza sterile.

  • Proteggere la ferita con cerotti e bendaggi.
  • Non esporre al ferita al sole mentre è in atto il processo di cicatrizzazione.
  • Controllare la ferita e sostituire con frequenza la medicazione.
  • Se la ferita è profonda, recarsi subito al pronto soccorso.

Mai sottovalutare le ferite superficiali!
Per favorire la guarigione, riducendo il rischio di cicatrici, è importante una riparazione corretta e ordinata dei tessuti.

Puoi provare:

CONNETTIVINABIO

Per abrasioni, escoriazioni, scottature, tagli e irritazioni.

CONNETTIVINABIO PLUS

Per lesioni che presentano un elevato rischio di infezione.

Sono dispositivi medici CE 0459. Leggere attentamente le avvertenze o le istruzioni per l’uso. Aut. Pubb. 31/05/2018